Energy Manager

Definizione

Responsabile per la Conservazione e l'Uso Razionale dell'Energia.
lL nomina di un Energy Manager è obbligatoria per tutti i soggetti pubblici e privati che operano nel settore industriale, civile, dei trasporti e del terziario e che abbiano superato le soglie di consumo annuale che sono state stabilite dalla Legge n. 10/91.
Tali soglie corrispondono rispettivamente a:

  • nel settore industriale:                10.000 tep (Tonnellate Equivalenti di Petrolio)
  • nei settori civile, terziario e dei trasporti:        1.000 tep

Azione

L’energy manager svolge essenzialmente tre compiti: 

  • capire la situazione energetica della struttura in cui lavora
  • eliminare gli sprechi
  • ottimizzare la gestione e infine proporre investimenti in tecnologie capaci di migliorare i consumi

Strumenti

  • Analisi della fotografia attuale
  • Individuazione di tutti possibili interventi da fare
  • Analisi tecnico-economica per ciascun intervento ipotizzato
  • Assegnazione di una priorità agli interventi (per remuneratività o per investimento iniziale)
  • Interventi a costo zero
  • Interventi a costo diverso da zero a seconda della priorità individuata